riunione

 

Considerato che la Decisione 768/2008 ha definito l’accreditamento come un mezzo essenziale per la verifica della competenza degli Organismi di valutazione della conformità e che è necessario assicurare la conoscenza aggiornata delle tematiche afferenti alle Direttive di prodotto, ALPI garantisce l’operatività di Gruppi Specialistici (GS) fin dalle prime Direttive europee recepite in Italia.

Ogni Gruppo Specialistico si confronta con le esigenze di armonizzazione europea, partecipando ai Tavoli di Coordinamento Europeo, rappresentando le esigenze degli ON italiani e parallelamente riportando le decisioni assunte durante i Notified Bodies Groups (NBGs), sostenendo le linee di interesse e una sinergia con i tavoli istituzionali (ad es. i Ministeri competenti e ACCREDIA).

Direttive comunitarie per cui i delegati ALPI partecipano ai Tavoli di Coordinamento Europeo:

  • 2014/33/UE – Direttiva Ascensori
  • 2010/35/UE – Direttiva Attrezzature a Pressione Trasportabili (T-PED)
  • 93/42/CEE – Direttiva Dispositivi Medici
  • 89/686/CEE – Dispositivi di Protezione Individuale (DPI)
  • CPR 305/2011 – Regolamento Prodotti da Costruzione
  • 2009/48/CE  – Direttiva Giocattoli
  • 2000/14/CE – Direttiva Rumore
  • 2006/42/CE – Direttiva Macchine

Ambiti regolamentazione nazionale, in coordinamento con i Ministeri competenti, cui partecipano i delegati ALPI:

  • DPR 462/01 – Decreto Verifiche degli Impianti di Messa a Terra
  • Art. 71 – DM 11/04/11 – Decreto Verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro
  • Gruppo di supporto al CSLLPP – Osservatorio sul Calcestruzzo e sul Calcestruzzo Armato

Operativamente, l’approccio per la rappresentanza che ALPI ha sviluppato si compone di due fasi:

  1. Incontri ALPI per la discussione e identificazione degli argomenti e delle tematiche tecniche da portare all’OdG nelle riunioni di coordinamento europeo
  2. Incontri ALPI dopo le riunioni di coordinamento europeo, in cui vengono prese in esame le posizioni e/o le decisioni emerse durante le riunioni

Il tutto è registrato in appositi Verbali e RFU (Recommendations for Use) sempre a disposizione degli Associati nell’Area Riservata del sito ALPI.

Pertanto, avvalendosi di esperti resi disponibili dai propri Associati e formalmente incaricati da ALPI, l’Associazione soddisfa il requisito del coordinamento nazionale e comunitario con l’istituzione dei Gruppi Specialistici operativi in ambito cogente (per OONN) ed in ambito nazionale regolamentato (DPR 462/01, Art. 71 – DM 11/04/2011) ed è in grado di sostenere il valore di tale partecipazione attiva qualora fosse messa in dubbio.