Proroga per il rinnovo delle abilitazioni dei Soggetti Abilitati Art. 71

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha reso pubblico il Decreto Interdirettoriale n. 35/17 che regolamenta il rinnovo provvisorio, per un periodo non superiore a centoventi giorni, decorrenti dalla data di scadenza delle rispettive iscrizioni, dell’iscrizione negli elenchi dei soggetti abilitati all’effettuazione delle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro, adottati con decreti direttoriali del 21 maggio 2012 e 30 luglio 2012, in scadenza rispettivamente al 21 maggio 2017 e al 30 luglio 2017.

È stata inoltre pubblicata la Circolare n. 11 del 17 maggio 2017, a cura della Direzione Generale della tutela delle condizioni di lavoro e delle relazioni industriali del MLPS, nella quale sono riportate le indicazioni per il rinnovo quinquennale dell’iscrizione nell’elenco dei soggetti abilitati all’effettuazione delle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro, di cui all’Allegato VII del Decreto legislativo n. 81/2008.

Segnaliamo anche il Decreto direttoriale n. 11/2017, con il quale è stata ricostituita la Commissione per l’esame della documentazione per l’iscrizione nell’elenco dei soggetti abilitati alle verifiche periodiche, in carico per un triennio e prevista dal DM 11/4/2011.

Nei numerosi incontri con la Commissione di cui al DM 11.04.11, ALPI ha sottolineato più volte l’urgenza di chiarimenti circa le modalità da adottare per presentare l’istanza di rinnovo ed ha avanzato specifiche proposte circa le possibili modifiche alle modalità, ai contenuti ed alle tempistiche delle istanze di abilitazione o di estensione. Tali proposte hanno avuto come oggetto molte delle criticità già evidenziate durante le riunioni del Gruppo Specialistico Art. 71 di ALPI Associazione, ad esempio: l’obbligo di aprire una sede in ogni regione di competenza, la territorialità operativa richiesta agli ispettori con particolare riferimento all’esclusivista per regione, la mancanza di un percorso formativo di qualifica per gli ispettori, i requisiti richiesti per i CV degli ispettori per la dimostrazione delle competenze, le fatturazioni INAIL errate o incomplete, la burocrazia delle istanze ed i lunghi tempi di attesa, senza dimenticare il tema della concorrenza sleale delle ASL/ARPA come da parere dell’AGCM.

Considerato che i temi sollevati sono urgenti e che permangono alcuni dubbi circa la gestione delle istanze di rinnovo o di estensione, ALPI ha richiesto un incontro con i rappresentanti del MLPS e valuterà eventuali azioni di supporto a sostegno della continuità operativa dei soggetti abilitati all’effettuazione delle verifiche periodiche sulle attrezzature di lavoro di cui all’All.VII del D.Lgs.81/08.

D.D. n. 35 – Rinnovo provvisorio iscrizione negli elenchi dei soggetti abilitati

Circolare n. 11 del 17 maggio 2017

DD-11-2017-Commissione-Verifiche-periodiche