Articoli

Metrologia legale: novità sulle verifiche dei contatori di calore e contatori del gas

Il 18 settembre 2017 è entrato in vigore il Decreto 21 aprile 2017 n. 93 che disciplina i controlli sugli strumenti di misura in servizio e dispone che gli Organismi ed i Laboratori che li effettuano siano accreditati da Accredia. A partire dal 18 ottobre scorso devono quindi essere comunicate alla Camera di commercio della circoscrizione in cui lo strumento è in servizio, esclusivamente le eventuali nuove installazioni e/o rimozioni di strumenti di misura, nonché le variazioni delle caratteristiche degli stessi, intervenute nei 30 giorni precedenti.

Nell’Allegato IV del DM n. 93/2017 sono riportate le tipologie di strumenti di misura in servizio e la periodicità con la quale gli stessi devono essere sottoposti a verifica periodica. Il decreto prevede inoltre un periodo transitorio in cui i laboratori/organismi già riconosciuti dalle Camere di commercio e da Unioncamere ai sensi delle normative abrogate (D.M. 10 dicembre 2001, DDMM 31/11, 32/11, 75/12, 155/13, 60/15), possono continuare a svolgere la verificazione periodica sugli strumenti per i quali hanno ottenuto il riconoscimento applicando, in quanto compatibili, tutte le procedure di verifica, gli obblighi di comunicazione e quelli relativi all’istituzione ed alla tenuta del libretto metrologico previsti dal D.M. 93/2017. Tale periodo transitorio terminerà il 17 marzo 2019.

L’elenco nazionale dei laboratori abilitati ad effettuare la verificazione periodica è consultabile al link: http://www.metrologialegale.unioncamere.it/content.php?p=10

A tal proposito si segnala che tutti i contatori di calore attualmente in commercio sono dotati di marcatura MID, mentre i ripartitori dei consumi di riscaldamento ne sono sprovvisti ma rispondono alla norma tecnica UNI EN 834. Ad oggi non ci sono laboratori/organismi abilitati per svolgere la verifica periodica dei contatori di calore.

Si segnala inoltre che è in arrivo la nuova norma sulle modalità operative per le verifiche dei contatori gas. Si tratta del progetto di norma CIG E01169293 “Modalità operative per le verifiche metrologiche periodiche e casuali – Parte 3: Contatori di gas a membrana” che definisce le prescrizioni relative alla verifica del corretto funzionamento metrologico dei contatori di gas a membrana, anche di tipo integrato; per i contatori a membrana di tipo integrato il progetto si applica in caso di verifica dell’intero sistema di misura.

La futura norma fornisce quindi chiarimenti operativi per l’esecuzione di controlli successivi definiti nel DM n. 93/2017 e si applica a tutti i sistemi di misurazione del gas della seconda e della terza famiglia (di cui alla UNI EN 437) installati sulle reti di trasporto e distribuzione del gas a servizio dei clienti finali, indipendentemente dalla tipologia di omologazione (MID, CE, Nazionali). L’inchiesta pubblica terminerà il 16 gennaio 2018.

Fonte:  www.uni.com  –  www.assistal.it

L’applicazione della ISO/IEC 17020:2012 per l’effettuazione delle verifiche periodiche

Mercoledì  27  Settembre a Milano, ALPI organizza il corso “L’applicazione della ISO/IEC 17020 per l’effettuazione delle verifiche periodiche”, destinato al personale tecnico ed alle funzioni organizzative dei Soggetti Abilitati e degli Organismi di Ispezione autorizzati all’effettuazione delle verifiche periodiche, per i quali la conformità alla ISO/IEC 17020 è un requisito da soddisfare.

Il corso ha l’obiettivo di supportare gli Organismi di Ispezione nell’adozione del sistema di gestione conforme alla ISO/IEC 17020:2012, permettendo anche di riconoscere l’applicazione del Sistema 17020 nell’operatività quotidiana e/o di individuare i passi eventualmente necessari per migliorarlo; ciò potrà permettere anche di giungere all’accreditamento, a partire dal proprio stato di organizzazione sia essa piccola o strutturata.

I docenti del corso Gianluca Qualano e Andrea Franco, che conoscono direttamente la realtà degli Organismi di Ispezione (anche in ambito regolamentato) e il percorso dell’accreditamento, nonché rappresentanti di ACCREDIA sui tavoli internazionali EA/ILAC in materia di accreditamento, con la loro vasta esperienza favoriranno un continuo scambio di opinioni con i partecipanti.

Con un approccio molto interattivo verranno esaminati i requisiti e le caratteristiche della ISO/IEC 17020, declinandola in un linguaggio aziendale e mettendo in evidenza le  principali criticità e le ricadute operative nel mondo delle verifiche periodiche per ambiti regolamentati (es. verifiche ai sensi del DPR 462/01, verifiche delle attrezzature di lavoro ai sensi dell’art.71, verifiche periodiche di ascensori ai sensi del DPR 162/99).

In allegato sono disponibili tutte le informazioni sul programma e sulle modalità di partecipazione al corso che si svolgerà c/o Doria Grand Hotel – V.le Andrea Doria, 22 – 20124 Milano.

Corso_Milano_27-09-2017

Metrologia Legale: confermato l’obbligo di accreditamento per organismi e laboratori

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 141 del 20 Giugno 2017, il decreto 21 Aprile 2017 n. 93 “Regolamento recante la disciplina attuativa della normativa sui controlli degli strumenti di misura in servizio e sulla vigilanza sugli strumenti di misura conformi alla normativa nazionale e europea” che riorganizza il sistema della verificazione periodica degli strumenti di misura con funzioni metrico-legali.

Da tempo consapevoli dell’imminente novità legislativa, molti Organismi e Laboratori hanno già iniziato il percorso per allinearsi alla nuova normativa. Il decreto chiarisce infatti che tutti gli Organismi ed i Laboratori interessati a svolgere l’attività di verifica devono presentare un’apposita SCIA a Unioncamere dopo essere stati accreditati da ACCREDIA in conformità ad una delle seguenti norme:

1) UNI CEI EN ISO/IEC 17020:2012 – Requisiti per il funzionamento di vari tipi di organismi che eseguono ispezioni;

2) UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2005 – Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prova e di taratura – come laboratorio di taratura;

3) UNI CEI EN ISO/IEC 17065:2012 – Requisiti per organismi che certificano prodotti, processi o servizi e future revisioni;

Gli Organismi già in possesso del certificato di accreditamento riferito esplicitamente alla attività disciplinate dal Codice possono presentare la SCIA ad Unioncamere a titolo oneroso.

Gli Organismi riconosciuti da Unioncamere ma non in possesso del certificato di accreditamento (o “non ancora” secondo la regola dei 270 giorni) possono continuare a svolgere l’attività di verifica periodica sugli strumenti oggetto di riconoscimento fino alla fine del periodo transitorio.

L’entrata in vigore del provvedimento, disponibile in allegato, è prevista per il 18/09/2017.

Decreto_G.U._n.141_2017

Il nuovo regolamento sui controlli metrologico-legali sugli strumenti di misura in servizio

Giovedì 23 Febbraio 2017, dalle ore 09:30 alle ore 13:30, la Camera di Commercio di Prato organizza un evento in materia di metrologia legale, avente per oggetto lo schema del nuovo regolamento per la disciplina attuativa dei controlli sugli strumenti di misura in servizio e la vigilanza sugli strumenti (in corso di adozione).

L’incontro si pone l’obiettivo di analizzare, con il contributo di esperti del settore, le principali novità introdotte dal regolamento ai fini dei controlli metrologico-legali successivi e le varie modalità con le quali si concretizzano, con particolare attenzione alle attività di regolazione del mercato, ai sistemi di scambio delle informazioni e agli sviluppi in ambito fiscale.

Interverranno all’evento:

  • Giuseppe Capuano, dirigente della Divisione XV del Ministero dello Sviluppo Economico;
  • Paolo Francisci, esperto di metrologia legale e membro del CIML dell’OIML;
  • Lorenzo Petrilli, dirigente ACCREDIA;
  • Roberto Galdi, della Direzione Centrale dell’Agenzia delle Dogane;
  • Daniela Tauro, in rappresentanza di Unioncamere;
  • Maria Cristina Sestini, responsabile servizi di metrologia della CCIAA di Prato;
  • Fabrizio Venturini, di Comufficio-CoMeLab.

Il programma dell’iniziativa, i costi e modalità di iscrizione sono consultabili sul sito camerale:  http://www.po.camcom.it/news/eventi/2017/20170223.php

Considerata l’importanza e l’attualità delle tematiche trattate, i delegati del Gruppo Specialistico MID, NAWI e Metrologia Legale di ALPI Associazione parteciperanno a questo evento e non mancheranno di fornire opportuno riscontro a tutti gli associati che, a vario livello, sono interessati ai controlli metrologico-legali sugli strumenti di misura.

La ISO/IEC 17025 per i laboratori che eseguono la verifica periodica di strumenti metrici

Mercoledì 24 Febbraio 2016 a Bologna, ALPI organizza il corso di formazione professionale “La norma ISO/IEC 17025 applicata ai laboratori operanti per la verifica periodica di strumenti di misura legali”, destinato ai responsabili degli Organismi Notificati e dei Laboratori Metrologici e di Prova, al personale tecnico coinvolto nel collaudo, installazione, manutenzione e verifica di strumenti di misura legali.

Gli strumenti di misura legali devono essere sottoposti a verificazione periodica che consiste nell’accertarne il mantenimento nel tempo dell’affidabilità metrologica, nonché l’integrità di sigilli, marcature ed altri elementi di protezione previsti dalle norme vigenti.

L’attività di verificazione periodica può essere effettuata da laboratori la cui idoneità sia stata confermata da accreditamento da parte di ACCREDIA o riconosciuta da UNIONCAMERE, in funzione delle diverse tipologie di strumenti legali.

Il corso si propone di illustrare i requisiti necessari ed il percorso che i laboratori devono seguire per avvicinarsi all’accreditamento da parte di ACCREDIA od al riconoscimento da parte UNIONCAMERE al fine di effettuare le verifiche periodiche di strumenti di misura legali.

Come introduzione al corso, l’Ing. Claudio Raponi, Direttore ALPI, presenterà i principali aspetti dei regolamenti in vigore, con particolare attenzione al New Legislative Framework al quale devono conformarsi gli strumenti per uso legale a partire da Aprile 2016, in conseguenza all’entrata in vigore delle nuove Direttive europee 2014/31/UE (NAWI) e 2014/32/UE (MID).

Il corso sarà tenuto dall’Ing. Alberto Zaffagnini, ispettore tecnico Accredia, esperto di metrologia e valutatore di sistemi di gestione per la qualità in ambito MID.

In allegato tutte le informazioni sul programma e sulle modalità di partecipazione a questo evento che si svolgerà presso il NOVOTEL BOLOGNA FIERA – Via Michelino, 73 – 40127 Bologna.

Corso_Bologna_24-02-2016

Elementi tecnici e aspetti legali della nuova Direttiva 2014/32/UE MID

Venerdì 30 Gennaio 2015 a Milano, ALPI organizza il corso “La nuova Direttiva 2014/32/UE MID: gli approcci e le criticità della metrologia legale”, destinato ai responsabili degli Organismi Notificati e dei Laboratori Metrologici e di Prova, agli addetti alle funzioni tecniche coinvolte nella progettazione, fabbricazione, collaudo, installazione e verifica di strumenti di misura legali, nonché a tutti coloro che si occupano di funzioni commerciali e gestionali di aziende produttrici di strumenti di misura legali.

La Direttiva MID 2014/32/UE (Measurements Instruments Directive) regolamenta gli strumenti di misura utilizzati per scopi commerciali e con usi metrico-legali, permette la valutazione della conformità ai requisiti essenziali di questi strumenti e relativa emissione della Dichiarazione di conformità CE del fabbricante.

Incentrato sul passaggio dall’attuale Direttiva 2004/22/CE alla nuova 2014/32/UE, questo corso intende presentare un quadro generale della metrologia legale con particolare riferimento ai requisiti innovativi della Direttiva MID, relativi alla messa a disposizione sul mercato di strumenti di misura e alla sua applicazione nelle aziende produttrici di strumenti di misura legali.

LIng. Alberto Zaffagnini, Auditor tecnico Accredia, esperto di metrologia e valutatore di sistemi di gestione per la qualità in ambito MID, prenderà in esame le diverse procedure applicabili, da parte del fabbricante metrico, per la dichiarazione di conformità degli strumenti di misura legali indicandone peculiarità e criteri di scelta in base alla tipologia del prodotto o del processo di produzione.

Oltre agli aspetti tecnici e gestionali che devono essere osservati dal fabbricante, dal suo rappresentante, dal distributore e dall’importatore di strumenti di misura, verranno passati in rassegna gli aspetti più specificamente legali e gli adempimenti ai quali devono sottostare gli operatori commerciali coinvolti.

La giornata sarà quindi conclusa dall’Avvocato Veronica Scotti che proporrà un’analisi degli obblighi, requisiti ed adempimenti per gli attori coinvolti: operatori economici (fabbricante, rappresentante importatore, distributore), Organismi Notificati, utenti metrici e consumatori; con particolare attenzione per le criticità di questo mercato, gli ostacoli, le opportunità, le ricadute economiche a carico del cittadino e delle aziende che saranno soggette a verifica dei propri strumenti.

In allegato tutte le informazioni sul programma e sulle modalità di partecipazione a questo evento che si svolgerà presso la World Service Information s.a.s. in Piazza IV Novembre, 4 – Milano.

Corso_Milano_30-01-2015

 

La Direttiva 2014/32/UE MID e la metrologia legale

La giornata di studio dedicata alla metrologia legale ed all’evoluzione della Direttiva 2014/32/UE MID, che si è svolta lo scorso 12 novembre presso la sede ALPI a Bologna, ha avuto un’importante partecipazione con grande soddisfazione per il valore dei contenuti.

Presidenti, Responsabili, Direttori e Tecnici degli Organismi di Certificazione e Ispezione, degli Organismi Notificati e dei Laboratori Metrologi e di Prova, si sono confrontati con esperti qualificati e hanno potuto interpretare le differenti posizioni sul passaggio dall’attuale direttiva 2004/22/CE alla nuova 2014/32/UE.

Questa occasione di incontro tra gli attori che si occupano della regolamentazione e del controllo degli strumenti con funzioni metrico legali, ha permesso ad ALPI di analizzare l’evoluzione di argomenti complessi nonché l’approfondimento di dubbi e/o difficoltà d’interpretazione relativi agli elementi innovativi della Direttiva 2014/32/UE MID ed alle sue ricadute sul mercato.

In allegato proponiamo un breve articolo sulle tematiche discusse durante la Giornata di Studio “Sviluppi della metrologia legale in ambito comunitario: l’evoluzione della Direttiva 2014/32/UE MID”, redatto con la preziosa collaborazione dell’Ing. Alberto Zaffagnini – Auditor esperto di metrologia, Sistemi di Gestione, Direttiva MID.

A fronte di una forte domanda, ALPI ha già pianificato nel 2015 una nuova sessione formativa dal titolo “La Direttiva 2014/32/UE MID: gli approcci e le criticità della metrologia legale” in programma Venerdì 30 Gennaio a Milano.

Il nuovo calendario dei corsi in programma per il 2015, a breve on-line, è stato progettato per rispondere in modo puntuale e coerente alle esigenze evidenziate dai nostri Associati, con nuove sessioni formative dedicate alla comprensione delle nuove norme, al miglioramento del business aziendale e alle “best practice” di settore.

Articolo Giornata di studio Direttiva MID

 

La Direttiva MID ed il ruolo dei laboratori metrologici e di prova

Mercoledì 12 Novembre a Bologna, ALPI organizza la Giornata di studio “Sviluppi della metrologia legale in ambito comunitario: l’evoluzione della Direttiva 2014/32/UE MID” che si svolgerà presso la Sede ALPI in Via dei Lapidari, 12 – 40129 Bologna.

La Direttiva MID 2014/32/UE (Measurements Instruments Directive) regolamenta gli strumenti di misura utilizzati per scopi commerciali e con usi metrico-legali, permette la valutazione della conformità ai requisiti essenziali di questi strumenti e relativa emissione della Dichiarazione di conformità CE del fabbricante. Il compito di svolgere attività di vigilanza sugli strumenti cosiddetti MID è stato attribuito alle Camere di Commercio. Dal 30 Marzo 2013, la verifica periodica viene effettuata da laboratori riconosciuti da Unioncamere, che hanno il compito monitoraggio e registrazione dell’esito delle verifiche.

Con questa premessa, la giornata di studio è stata pensata per riunire in un’unica occasione tutti gli attori che si occupano della regolamentazione di strumenti di misura con funzioni metrico legali.

Con il coordinamento del Presidente e del Direttore ALPI, sono previsti gli interventi di:

  • Dr. Lorenzo Petrilli – Accredia
  • Dr. Maurizio Casini – Camera di Commercio di Bologna
  • Avv. Veronica Scotti – esperta in metrologia legale
  • Ing. Alessandro Carazza – AME Assomisurelettriche
  • Ing. Renato Insola – Ministero dello Sviluppo Economico – Div. Strumenti di misura
  • Ing. Alberto Zaffagnini – esperto di metrologia e valutatore di Sistemi di Gestione in conformità alla Direttiva MID

La giornata sarà quindi conclusa da una tavola rotonda che vedrà il contributo degli Associati ALPI notificati per la Direttiva 2014/32/UE MID:

  • IMQ S.p.a.
  • ISTITUTO GIORDANO S.p.a.
  • KIWA CERMET ITALIA S.p.a.

I nostri Associati porteranno il loro contributo, con particolare attenzione per le criticità di questo mercato, gli ostacoli, le opportunità, le ricadute economiche a carico del cittadino e delle aziende che saranno soggette a verifica dei propri strumenti.

In allegato tutte le informazioni sul programma dell’evento e sulle modalità di partecipazione.

Considerato lo spessore culturale e formativo della giornata, Vi ringraziamo per l’attenzione che vorrete dedicare a questo evento e Vi preghiamo di promuoverlo nella vostra rete.

Giornata di studio_Bologna_12-11-2014

Eventi

Nessun risultato

Spiacente, nessun articolo corrisponde ai tuoi criteri