Articoli

WMD 2018: cambiano i modelli di riferimento delle unità di misura

La Giornata Mondiale della Metrologia o World Metrology Day (WMD) corrisponde all’anniversario della firma della Convenzione del Metro, il trattato internazionale con cui, il 20 maggio 1875, i rappresentanti di 17 paesi posero le basi del Sistema Internazionale delle unità di misura (SI). Infatti, già da tempo il commercio, la produzione industriale e la ricerca scientifica esigevano un linguaggio comune e condiviso con cui esprimere le misurazioni.

Il Sistema Internazionale delle unità di misura ha subito diverse evoluzioni nel corso degli anni: basti pensare che all’inizio le unità di misura di base erano solo tre, mentre oggi sono sette. A kilogrammo, metro e secondo, unità per misurare la massa, la lunghezza e il tempo, si sono aggiunte via via le unità per la temperatura, l’intensità di corrente, l’intensità luminosa e la quantità di sostanza, cioè kelvin, ampere, candela e mole. Tutte le altre unità di misura si ricavano da queste sette e sono quindi dette unità derivate.

Per celebrare la Giornata Mondiale della Metrologia, domenica 20 maggio 2018 a Torino, l’ INRIM – Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica ha organizzato un Open Day rivolto a tutti i cittadini che hanno potuto visitare alcuni dei laboratori dell’Istituto italiano che esegue ogni tipo di misurazione. A seguire il convegno “La misura delle cose, da Eratostene a Verne”, moderato dal matematico Piergiorgio Odifreddi.

La Giornata Mondiale della Metrologia 2018 è stata dedicata al Sistema Internazionale delle unità di misura proprio perché questo sistema è vicino a un nuovo cambiamento epocale, come spiegato da Diederik Wiersma – Presidente dell’INRIM: “Le sette unità di base chilogrammo, metro, secondo, ampere, kelvin, mole e candela si preparano a essere ridefinite in termini di costanti fondamentali della fisica. Si tratta di un approccio che consentirà di realizzare campioni di riferimento più stabili di quelli attuali, immutabili nel tempo e riproducibili ovunque. Le leggi della natura saranno utilizzate per costruire le regole per misurare: in questo modo il Sistema internazionale diventa universale perché basato su leggi fisiche che sono valide ovunque, sulla Terra come su Marte”.

Gli studi della comunità metrologica internazionale sono in corso da molti anni, ma ormai la metà è vicina. La ridefinizione dei modelli di riferimento delle unità di misura sarà sancita dalla 26° Conferenza Generale dei Pesi e delle Misure, che si terrà dal 13 al 16 novembre 2018 a Versailles, ed il nuovo Sistema entrerà in vigore l’anno prossimo, il 20 maggio 2019. In vista di questa rivoluzione il tema del WMD 2018 non poteva che essere il Sistema Internazionale e la sua costante evoluzione dal 1875 ad oggi.

Per maggiori informazioni:

www.inrim.it

www.worldmetrologyday.org

Continua l’impegno di ALPI per i Laboratori di Prova e Taratura

La Sezione Tecnica Laboratori di Prova e Taratura ALPI ha intrapreso diverse iniziative (attività formative, pubblicazioni, sondaggi) per gli Associati e per i Laboratori Accreditati, incentrate sulle principali esigenze del settore: le problematiche dei Laboratori Prova e Taratura in riferimento alle attività di accreditamento, la stima dell’incertezza di misura, le prove interlaboratorio (proficiency testing), le revisioni normative, l’accreditamento per scopo flessibile, ecc…

Tra queste iniziative vi segnaliamo che già nel 2014, ALPI in collaborazione con EUROLAB aisbl – Federazione Europea delle Associazioni dei Laboratori di Misure, Prove ed Analisi, ha partecipato alla cosiddetta “Inquiry Concerning the Profile of Applied Metrology Laboratories“, con l’obiettivo di conoscere i profili, il quadro delle attività, gli interessi tecnici ed economici, nonché le sfide del mercato globale che i laboratori stanno affrontando.

Grazie all’esclusiva partecipazione di ALPI in EUROLAB, questa indagine di mercato ha coinvolto anche i laboratori italiani ed i commenti pervenuti sono stati raccolti e aggregati con i feedback degli altri laboratori europei.

Sulla base dei dati raccolti sono stati individuati i principali “Topics” verso cui EUROLAB, e di conseguenza ALPI, intende concentrare l’attenzione:

  • Cooperation/partnership for European EMPIR projects
  • Creation of a database with list of European Calibration Labs and their calibration competences
  • Common calibration procedures and development of guides for the community
  • International standards revision
  • Cooperation with IMEKO, NCSLi (USA), EURAMET, EURACHEM
  • Development of ILC/PT and management of output information
  • Software validation
  • Good practices of measurement guides
  • Uncertainty evaluation & procedures
  • Traceability & calibration intervals
  • Personnel training & certification
  • New methods & technologies

Per lo sviluppo di queste tematiche, vi informiamo con piacere che è stato costituito, in ambito TCQA di EUROLAB, il Gruppo di Lavoro relativo alle misure e tarature, denominato WG Calibration/Metrology, cui partecipano due delegati di ALPI Associazione.

Sottoscrivendo l’associazione ad ALPI, ogni laboratorio può diventare membro di questa importante comunità, partecipare ai gruppi di coordinamento europei e portare in un autorevole contesto internazionale le opinioni dei laboratori italiani in relazione a decisioni economiche, politiche e tecniche che hanno un diretto impatto sulle loro attività sia in Europa che nel Mondo.

Scelta e validazione dei processi di misurazione nei laboratori

Mercoledì 27 Maggio a Firenze, ALPI organizza il corso “LA GESTIONE DEI PROCESSI DI MISURAZIONE NEI LABORATORI METROLOGICI E DI PROVA”, destinato al personale tecnico di Laboratorio, Responsabili ed addetti al Sistema di Gestione per la Qualità dei Laboratori, Ispettori e Valutatori.

Le attività svolte in un laboratorio basano il proprio valore sul fattore “misura” e quindi tutto ciò che può andare ad interferire con tale fattore aumenta il rischio di una riduzione della qualità della prova effettuata. Saper gestire un laboratorio, in conformità alle normative ISO/IEC 17025 e ISO 10012, permette di assumere decisioni responsabili ed oculate sulla scelta delle apparecchiature, sulla garanzia di conferma metrologica e sulla validazione e monitoraggio del processo di misurazione. La conoscenza della normativa di riferimento e la possibilità di capirne il valore ed i limiti, permette di impiegarla in modo efficace ed efficiente, giungendo alla conoscenza del valore del processo di misurazione.

Il corso tenuto dall’Ing. Alberto Zaffagnini, consentirà ai partecipanti di mettere a fuoco questa tematica complessa sotto il profilo organizzativo, gestionale e metrologico. Tuttavia, questi non sono gli unici aspetti da tenere in conto per un laboratorio o comunque un’organizzazione che deve attuare un processo di misurazione. L’aspetto economico è sempre più rilevante nella definizione di un processo che voglia essere competitivo sul mercato delle prove, delle misure e, più in generale, della valutazione della conformità. Pertanto, questa nuova edizione del corso affronterà in maniera più approfondita gli aspetti legati all’economia di gestione. Saranno quindi evidenziate le possibilità di risparmio nella gestione del processo misuristico mantenendo, nel contempo, un alto livello tecnico e di qualità nel rispetto di tutti i requisiti applicabili.

In allegato le informazioni sul programma e sulle modalità di partecipazione a questo evento che si svolgerà c/o Marconi World Office in Via Marconi, 30 – Firenze.

Corso_Firenze_27-05-2015

 

I diversi approcci per stimare l’incertezza di misura

Martedì 2 Dicembre a Milano, ALPI ripropone il corso “INCERTEZZA DI MISURA: UTILIZZO NELLE ATTIVITÀ DI LABORATORIO E DIVERSI APPROCCI PER LA SUA STIMA”, destinato al personale tecnico di Laboratorio, Responsabili ed addetti al Sistema di Gestione per la Qualità dei Laboratori, Ispettori, Valutatori e a tutti coloro che fossero interessati ad uno studio analitico che definisce i metodi per valutare l’incertezza di misura.

Il processo di misurazione è adatto  e coerente con l’impiego che il Laboratorio dovrà fare della misura? I costi sono sempre sostenibili o possono essere superflui? Possiamo continuare all’infinito con queste domande se non ci chiediamo quali alternative abbiamo a disposizione per garantire la qualità della misurazione effettuata.

Differenti condizioni operative permettono di individuare soluzioni che diano un contributo coerente con la “finalità della misura”, sia essa finalizzata alla valutazione della conformità di un prodotto o altresì sia finalizzata alla taratura di un campione o di uno strumento di misura.

Il corso ha trovato nelle sue prime edizioni un notevole riscontro in termini di critica e pubblico, con un’affluenza di decine di partecipanti che hanno reso possibile un ricco scambio di esperienze con il docente. L’Ing. Alberto Zaffagnini, a lungo responsabile del collaudo e del Laboratorio metrologico, nonché Auditor Tecnico ACCREDIA, consentirà ai partecipanti di mettere a fuoco una tematica complessa come la stima dell’incertezza di misura, senza perdere di vista il contesto in cui si opera.

Nella locandina allegata trovate tutte le informazioni sul programma e sulle modalità di partecipazione al corso che si terrà a Milano c/o World Service Information s.a.s. Piazza IV Novembre, 4 – 20124 Milano.

Corso_Milano_02-12-2014

Quali sono i metodi per gestire i processi di misurazione?

Il 22 Settembre a Bologna il 13 Ottobre a Catania, ALPI propone il corso “LA GESTIONE DEI PROCESSI DI MISURAZIONE NEI LABORATORI METROLOGICI E DI PROVA”, destinato al personale tecnico di Laboratorio, Responsabili ed addetti al Sistema di Gestione per la Qualità dei Laboratori, Ispettori e Valutatori.

L’obiettivo del corso è introdurre i partecipanti alla gestione dei processi di misurazione sotto il profilo organizzativo,gestionale e metrologico. Le attività svolte in un laboratorio prove basano il proprio valore sul fattore “misura” e quindi tutto ciò che può andare ad interferire con tale fattore aumenta il rischio di una riduzione della qualità della prova effettuata. Ma come si valuta l’idoneità di uno strumento di misura impiegato per verificare la caratteristica di un processo o di un prodotto?

Saper gestire un laboratorio, in conformità alle normative ISO/IEC 17025 e ISO 10012, permette di assumere decisioni responsabili ed oculate sulla scelta delle apparecchiature, sulla garanzia di conferma metrologica e sulla validazione e monitoraggio del processo di misurazione.

L’esperienza aziendale del docente, lIng. Alberto Zaffagnini, responsabile del collaudo e del Laboratorio metrologico, nonché Auditor Tecnico ACCREDIA, consentirà un ricco scambio di esperienze con i partecipanti.

Nelle locandine allegate trovate tutte le informazioni sul programma e sulle modalità di partecipazione al corso che si terrà il 22 Settembre c/o Sede ALPI – Via dei Lapidari, 12 – 40129 Bologna e il 13 Ottobre c/o Best Western Hotel Mediterraneo – Via Dottor Consoli, 27 – 95124 Catania.

Continua l’impegno di ALPI per aiutare le Organizzazioni del settore a raggiungere l’eccellenza

L’offerta formativa di ALPI Associazione è progettata per rispondere alle esigenze dei propri Associati che hanno evidenziato necessità legate alla comprensione delle nuove norme, all’implementazione e verifica dei sistemi di gestione, al miglioramento del business aziendale e alle best practice di settore.

Con l’ausilio di docenti esperti e qualificati, ALPI è in grado di offrire su tutto il territorio nazionale sessioni formative di primo livello, rivolte non solo ai propri Associati, ma a tutti coloro che operano nel mondo dei Laboratori di Prova e degli Organismi di Certificazione e Ispezione.

Il nuovo calendario dei corsi ALPI in programma per il secondo semestre del 2014 è disponibile cliccando qui.

Dopo una breve pausa durante il periodo estivo, il programma formativo di ALPI ripropone i corsi che hanno suscitato un alto livello di interesse e presenta una gamma sempre più ampia di soluzioni formative che riguardano il mondo della metrologia, dei sistemi di gestione e di accreditamento, studiate per supportarvi in un percorso di crescita continua e per aiutarvi nello svolgimento della vostra attività e nell’ampliamento del vostro business.

Cliccando qui è già possibile iscriversi al prossimo evento “LA GESTIONE DEI PROCESSI DI MISURAZIONE NEI LABORATORI METROLOGICI E DI PROVA” in programma Lunedì 22 Settembre a Bologna. Questo corso ha trovato nelle sue prime edizioni un notevole riscontro in termini di critica e pubblico, con un’affluenza di decine di partecipanti che hanno reso possibile un ricco scambio di esperienze con il docente del corso, l’Ing. Alberto Zaffagnini.

Il calendario dei corsi di formazione potrà essere arricchito sulla base delle indicazioni che potete inviare a info@alpiassociazione.it e che vengono costantemente raccolte e valutate.

LA SCELTA DEL METODO ADEGUATO PER LA STIMA DELL’INCERTEZZA DI MISURA

L’ 8 Aprile 2014 a Torino, ALPI ripropone il corso “INCERTEZZA DI MISURA: UTILIZZO NELLE ATTIVITÀ DI LABORATORIO E DIVERSI APPROCCI PER LA SUA STIMA”, in programma il 25 Marzo a Padova.

Il corso è destinato al personale tecnico di Laboratorio, Responsabili ed addetti al Sistema di Gestione per la Qualità dei Laboratori, Ispettori e Valutatori e a tutti coloro che fossero interessati ad uno studio analitico che definisce i metodi per valutare L’INCERTEZZA DI MISURA.

Il processo di valutazione dell’incertezza ha un costo e ci dobbiamo chiedere se tale costo è sempre sostenibile o può essere superfluo. Quali alternative abbiamo a disposizione per garantire la qualità necessaria della misurazione effettuata?

Il docente Alberto Zaffagnini, consentirà ai partecipanti al corso di mettere a fuoco questa tematica complessa senza perdere di vista il contesto in cui si opera. L’esperienza aziendale del docente, responsabile del collaudo e del Laboratorio metrologico, unita alla sua competenza come Auditor Tecnico ACCREDIA, potrà facilitare il confronto interattivo e con un ricco scambio di esperienze. 

Nella locandina trovate tutte le informazioni sul programma del corso, sulle modalità di partecipazione e le indicazioni per raggiungere la sede di Torino (c/o Toolbox Office Lab & Coworking – Via Agostino da Montefeltro, 2).

pdf_icon[1]Scarica la Locandina

Corso Alpi: i processi di misurazione nei laboratori metrologici e di prova

BOLOGNA 04/12/2013 – ROMA 05/1272013

 La gestione dei processi di misurazione in un Laboratorio sotto il profilo organizzativo, gestionale e metrologico;  Tutte le attività svolte in un laboratorio prove, sia per attività conto terzi o sia per attività interne, basano il proprio valore sul fattore “misura” e quindi tutto ciò che può andare ad interferire con tale fattore aumenta il rischio di una riduzione della qualità della prova effettuata.

 Ma come si valutano l’idoneità e l’adeguatezza di uno strumento di misura impiegato per verificare la caratteristica di un processo o di un prodotto? Quali sono le caratteristiche che permettono ad un Responsabile di laboratorio di gestire correttamente le prove?

 Per un Laboratorio assumere decisioni responsabili sulla scelta delle apparecchiature, sulla garanzia di conferma metrologica e sulla validazione e monitoraggio del processo di misurazione permette di un’organizzazione operativa ed efficiente, giungendo ad una chiara conoscenza del processo di misurazione.

 DESTINATARI DEL CORSO: il corso è destinato ai Responsabili metrologici e di prova, personale tecnico di Laboratorio, Responsabili ed addetti del Sistema di Gestione  per la Qualità dei Laboratori, Ispettori e Valutatori di Sistemi di Gestione

Nella scheda allegata trovate tutte le informazioni sul programma del corso e sulle modalità di partecipazione. Il corso si terrà a Bologna il 04/12/2013 c/ o Hotel NH Bologna De La Gare – Piazza XX Settembre, 2  ; la sessione verrà ripetuta  a Roma il  05/12/2013 c/o Cavour Centro Congressi  – Via Cavour 50/A

Allegati:

  1. Locandina Corso STL2013 BO.pdf
  2. Locandina Corso STL2013 RM.pdf