Articoli

I VALORI DI ALPI NELLA GOVERNANCE DI ACCREDIA

Fino a poco tempo fa si pensava che gli operatori del settore TIC – Testing, Inspection and Certification dovessero necessariamente assumere una posizione di opposizione rispetto agli Enti nazionali di accreditamento. A volte ci si trovava davvero in conflitto su specifici argomenti tecnici o su determinati approcci di processo. Adesso i tempi stanno cambiando (anche in ambito europeo) e il valore della collaborazione reciproca tra le parti è stato riconosciuto.

ACCREDIA si è sempre dimostrato disponibile a discutere con gli operatori del settore TIC, storicamente rappresentati da ALPI Associazione. Infatti, in oltre 30 anni di attività, ALPI ha costruito una relazione collaborativa e costruttiva con ACCREDIA in rappresentanza di un numero significativo di Laboratori e Organismi di Certificazione.

Nel corso del 2018 ed in particolare nell’ultimo trimestre sono stati fatti molti nuovi passi avanti e ALPI è stata coinvolta in alcuni importanti cambiamenti nella governance di ACCREDIA.

Siamo orgogliosi che il Dott. Paolo Moscatti – Presidente ALPI – sia stato eletto come membro del Consiglio Direttivo di ACCREDIA, organismo responsabile della gestione dell’Ente unico di accreditamento.

Anche l’Ing. Roberto Cusolito – Membro del Consiglio Direttivo e Past-President ALPI – è stato rieletto alla presidenza del Comitato di Indirizzo e Garanzia ACCREDIA, organismo con la funzione di esprimere le opinioni dei membri, nonché di formulare politiche operative ed assicurare il buon funzionamento dell’Ente.

Entrambi delegati a rappresentare gli operatori del settore TIC, grazie anche ad una lunga e qualificata esperienza, potranno dare voce alle esigenze ed alle necessità di tutte le Organizzazioni coinvolte nei processi di accreditamento.

Molte delle attività progettate da ALPI in sinergia con ACCREDIA nel corso del 2018, sono caratterizzate dalla necessità di approfondire le novità introdotte dalla norma ISO/IEC 17025:2017 al fine di individuare le problematiche operative e proporre soluzioni in linea con le esigenze dei laboratori accreditati.

ALPI ha già organizzato due importanti corsi di formazione sul nuovo standard e ha realizzato una serie di incontri per discutere le ricadute per i Laboratori nelle diverse aree di competenza.

ALPI ha anche effettuato la traduzione in lingua italiana dei “Cookbooks EUROLAB”, sintetici ed efficaci documenti elaborati per supportare i Laboratori nell’applicazione della norma ISO/IEC 17025:2017, disponibili gratuitamente per tutti i laboratori italiani. Per questa iniziativa ALPI ha ricevuto molte testimonianze e molte opinioni positive da parte di tecnici e responsabili qualità di laboratori accreditati.

Un ulteriore progetto non ancora concluso consiste nella realizzazione di alcuni Webinar, insieme agli specialisti di ACCREDIA, dedicati al chiarimento di alcuni punti sostanziali della nuova norma ISO/IEC 17025:2017. Dopo il primo Webinar, all’inizio di luglio, dedicato ai Laboratori di Prova, seguirà un secondo Webinar specificatamente indirizzato ai Laboratori di Taratura.

L’elezione dei rappresentanti ALPI nella governance di ACCREDIA e le numerose iniziative di carattere collaborativo, sono un chiaro riconoscimento dei valori dell’Associazione. Infatti, ALPI considera strategica la possibilità di creare una rete di competenze sempre più grande a cui possono unirsi gli Organismi di Certificazione ed i Laboratori italiani, per rappresentare al meglio le necessità di tutte le Organizzazioni che operano in regime di accreditamento.

Risk Based Approach in ISO\IEC 17025:2017 for testing and calibration laboratories

L’approccio basato sul rischio (Risk Based Approach) significa valutare sia il potenziale rischio sia le opportunità. L’approccio basato sul rischio non è un concetto nuovo ed è stato consigliato implicitamente nella versione del 2005 della norma, mentre nella versione 2017 è diventato un concetto molto importante ed è stato incorporato in tutto lo standard.

Pertanto, il laboratorio dovrebbe applicare l’approccio basato sul rischio fin dalla concezione del sistema di gestione del laboratorio e diffonderlo durante tutte le fasi di pianificazione, esecuzione e monitoraggio delle prestazioni. Difatti, l’approccio basato sul rischio ha sostituito l’azione preventiva che aveva una clausola speciale nella versione del 2005.

Lo standard non richiede alcun metodo formale di gestione del rischio né una procedura documentata di gestione del rischio, che dovrebbe essere considerata parte integrante di tutti i processi di laboratorio. Per soddisfare questo requisito, il laboratorio deve identificare il rischio in modo proattivo nella fase di pianificazione, comprendere le conseguenze e attuare misure preventive efficaci per eliminare o ridurre l’impatto negativo sull’attività di laboratorio.

Esistono diversi strumenti formali per identificare il rischio, tuttavia, l’approccio meno formale, che considera la frequenza, la gravità di una situazione e la categoria di rischio, può comunque essere adottato in laboratorio. Ad esempio, uno dei potenziali rischi per l’imparzialità è la “pressione economica” dei clienti per fornire risultati a loro favore. In questo caso, la fonte di rischio sarebbe il personale di laboratorio coinvolto nel test o nel processo decisionale.

Le misure preventive per eliminare o ridurre al minimo questo rischio possono essere, ad esempio, la firma annuale di un modulo di dichiarazione sul conflitto di interessi che rinnova l’impegno all’imparzialità, la valutazione della storia del personale prima dell’assunzione, l’applicazione del codice etico di laboratorio, ecc… Inoltre, la probabilità di accadimento può essere valutata sulla frequenza storica e la gravità può essere decisa in base all’entità dell’impatto negativo. Un approccio simile può essere adottato per valutare il rischio potenziale in altri contesti relativi alle operazioni di laboratorio.

Per un maggior approfondimento sul Risk Based Approach rimandiamo alla lettura del documento “ALPI_EUROLAB Cook Book – Doc No 18 Risk based appraoch_Rev. 2017”. I “CookBooks EUROLAB” sono sintetici ed efficaci documenti sul tema della qualità elaborati per supportare i Laboratori nell’applicazione della norma ISO\IEC 17025:2017.

 

 CLICCA QUI per iscriverti alla Newsletter ALPI e riceverai il link per scaricare tutti i “CookBooks EUROLAB” in italiano

 

Il Report ILAC-LC 2017 sull’armonizzazione del sistema internazionale di accreditamento

I laboratori considerano l’accreditamento come un fattore chiave per la competitività e si aspettano che esso venga realizzato equamente e che venga promosso come un vero valore aggiunto in tutto il mondo. Tuttavia, nonostante gli sforzi per migliorare il processo di accreditamento e gli accordi di mutuo riconoscimento (MRA), vi sono forti preoccupazioni per la mancanza di armonizzazione a livello internazionale.

L’ILAC-LC (Laboratory Committee of ILAC) ha costituito un Gruppo di Lavoro, guidato da Alvaro Ribeiro – Presidente di Eurolab aisbl, con l’obiettivo di sviluppare un’indagine di mercato e raccogliere così le opinioni e le preoccupazioni dei laboratori di tutto il mondo riguardo l’armonizzazione e la solidità del sistema internazionale di accreditamento.

Nel mese di Giugno 2017, ALPI ha coinvolto in questa iniziativa le Organizzazioni italiane che operano nel settore dell’attestazione di conformità. I Laboratori e gli Organismi di valutazione della conformità sono infatti portatori di interesse chiave, che possono contribuire a trovare soluzioni a questi problemi per giungere ad un sistema di accreditamento più solido e armonizzato. Una visione globale dei problemi del sistema di accreditamento consente inoltre di supportare i rappresentanti dell’Associazione, che negli incontri internazionali con ILAC vogliono far sentire la voce del mercato e non limitarsi ad analizzare il sistema di accreditamento solo in un contesto “teorico/politico”.

I risultati dell’indagine promossa da ILAC-LC hanno permesso l’elaborazione del White Paper, disponibile in allegato, dal titolo “Harmonization and Consistency of Accreditation 2017- A global view of Laboratories and Conformity Assessment Bodies concerns, expectations and challenges”.

Il documento sintetizza i punti chiave dell’indagine e identifica i cambiamenti necessari da applicare al sistema di accreditamento. Tutti i laboratori che hanno partecipato all’indagine sono accreditati e tutti comprendono e apprezzano i vantaggi dell’accreditamento, ma vi sono preoccupazioni comuni circa le attuali pratiche del processo di accreditamento. Ad esempio, i laboratori segnalano una variazione significativa nei cicli di accreditamento e/o nella frequenza delle valutazioni che implicano costi inferiori o maggiori del business aziendale. Inoltre, molti laboratori segnalano che le Guide supplementari degli Enti nazionali di accreditamento prevedono requisiti aggiuntivi per gli standard di riferimento che comportano significativi sforzi extra per il laboratorio e che variano tra i diversi Paesi.

L’ILAC-LC auspica che i risultati di questo report siano analizzati dalle parti interessate che hanno bisogno di quantificare e di classificare le preoccupazioni più rilevanti (documentate con informazioni reali fornite dagli utenti accreditati), per determinare la linea di condotta appropriata al fine di migliorare l’efficacia complessiva del sistema di accreditamento ed assicurare che ci sia parità di condizioni tra tutte le Organizzazioni accreditate.

Report_ILAC-LC_HCA(2017)

I nuovi corsi di formazione 2018 con Crediti Formativi Professionali (CFP)

L’offerta formativa di ALPI Associazione viene continuamente aggiornata con nuove sessioni formative progettate per sostenere la crescita operativa di tutte le Organizzazioni che operano nel settore dell’attestazione della conformità: Laboratori di Prova e Taratura, Organismi di Certificazione e Ispezione, Organismi Notificati e Abilitati.

Il calendario dei corsi di formazione ALPI in programma per il 2018, disponibile in allegato, potrà essere arricchito sulla base delle vostre segnalazioni. Sono già in programma nuovi corsi di formazione dedicati a:

  • NORME E PROCEDURE PER L’ACCREDITAMENTO (es. ISO/IEC 17020, ISO/IEC 17025, ISO/IEC 17065)
  • ORGANISMI NOTIFICATI E ABILITATI (es. norme armonizzate EN 81-20 e 81-50 per gli ascensori, verifiche sulle piattaforme elevatrici, verifiche di impianti elettrici di messa terra e nei luoghi con pericolo d’esplosione ai sensi del DPR 462/01, verifiche delle attrezzature di lavoro SP, SC, GVR ai sensi dell’art.71 del Dlg. 81/08)
  • LABORATORI DI PROVA E TARATURA (es. implementazione del sistema di gestione nei laboratori, sicurezza delle informazioni, analisi e gestione del rischio nell’ambiente di lavoro)
  • METROLOGIA (es. stima dell’ incertezza di misura, gestione dei processi di misurazione e delle apparecchiature, conferma metrologica, verifiche di conformità prodotto/processo, economia dei processi di taratura)
  • PRIVACY (es. applicazione del Regolamento europeo sulla protezione dei dati – EU Regulation 2016/679, adempimenti e misure di sicurezza per la tutela della privacy)
  • AMBITO LEGALE – ASSICURATIVO (es. relazione tra la polizza assicurativa ed il contratto di fornitura, azioni e risorse per prevenire il rischio di contenzioso, aspetti legali che possono coinvolgere Organismi e Laboratori)

ALPI offre la possibilità di riproporre i corsi di formazione organizzati negli anni precedenti sulla base delle richieste e delle manifestazioni di interesse pervenute, nonché di progettare corsi personalizzati su tutto il territorio nazionale per rispondere in modo puntuale e coerente alle esigenze formative degli Associati.

ALPI propone inoltre sessioni formative rivolte ai tecnici ed ai professionisti del settore Testing, Inspection and Certification (TIC) che intendono aggiornare e sviluppare le proprie competenze attraverso corsi accreditati e riconosciuti dal CNI – Consiglio Nazionale degli Ingegneri e dal CNC – Consiglio Nazionale dei Chimici. I corsi di formazione organizzati da ALPI garantiscono infatti la possibilità di crescere professionalmente e al contempo, su esplicita richiesta degli associati, di ottenere Crediti Formativi Professionali ai fini dell’obbligo formativo.

Il valore della formazione organizzata da ALPI è supportato anche dalla collaborazione con docenti qualificati, dalla disponibilità immediata del materiale didattico e dall’attestazione di partecipazione apprezzata da ACCREDIA e dai Ministeri competenti, che valutano l’esperienza e la qualifica del personale operativo di Organismi e Laboratori.

Tutte le informazioni sul programma e sulle modalità di partecipazione ai corsi di formazione sono sempre disponibili sul sito e sui social network di ALPI Associazione. Continuate a seguirci ed a segnalarci le vostre esigenze formative scrivendo a info@alpiassociazione.it.

Calendario Corsi 2018

I nuovi Regolamenti per l’accreditamento di Organismi e Laboratori

Il 1° gennaio 2018 entreranno in vigore i nuovi Regolamenti Generali/Tecnici per l’accreditamento degli Organismi di Certificazione e Ispezione, approvati il 18 luglio scorso dal Consiglio Direttivo di ACCREDIA. I seguenti regolamenti sono già disponibili nella Sezione Regolamenti Generali e Tecnici del Dipartimento Organismi di Certificazione e Ispezione :

  • RG-01 per l’accreditamento degli Organismi di Certificazione, Ispezione, Verifica e Convalida – Parte Generale;
  • RG-01-01 per l’accreditamento degli Organismi di Certificazione di Sistemi di Gestione;
  • RG-01-02 per l’accreditamento degli Organismi di Certificazione del Personale;
  • RG-01-03 per l’accreditamento degli Organismi di Certificazione del Prodotto/Servizio;
  • RG-01-04 per l’accreditamento degli Organismi di Ispezione;
  • RG-01-05 per l’accreditamento degli Organismi di Verifica e Convalida delle emissioni di gas ad effetto serra.
  • RT-09 per l’accreditamento degli Organismi operanti la certificazione dei sistemi di gestione ambientale (SGA);
  • RT-37 per l’accreditamento con scopo di accreditamento flessibile.

Il 1° gennaio 2018 entreranno in vigore anche i nuovi Regolamenti Generali/Tecnici per l’accreditamento dei Laboratori di Taratura e dei Produttori di Materiali di Riferimento (RMP). I seguenti regolamenti sono disponibili nell’Area Documenti del Dipartimento Laboratori di taratura :

  • RG-13 rev.06 – Regolamento per l’accreditamento dei Laboratori di taratura
  • RT-25 rev.05 – Prescrizioni per l’accreditamento dei laboratori di Taratura
  • RG-18 rev.00 – Regolamento per l’accreditamento dei Produttori di Materiali di Riferimento
  • RT-34 rev.00 – Prescrizioni per l’accreditamento di Produttori di Materiali di Riferimento

ALPI vuole ringraziare tutti gli Organismi ed i Laboratori associati per la collaborazione nel lavoro con Accredia, iniziato nel mese di Marzo con la revisione del RG 01 e RT correlati. Grazie alla costituzione di un team di esperti che ha partecipato attivamente alle riunioni di ACCREDIA per avanzare proposte di modifica ai regolamenti in discussione, ALPI ha potuto esprimere il proprio parere su alcuni temi strategici, ad esempio l’accreditamento flessibile (applicato ai sistemi di gestione e Ispezione) e la gestione delle MSV (Market Surveillance Visit), riscontrando con piacere che la maggior parte delle proposte è stata accolta.

Il lavoro nelle riunioni è stato molto impegnativo, così come l’integrazione delle nostre proposte con quelle fatte da altre Organizzazioni, ma in ogni caso possiamo affermare che il risultato sia positivo e che il tempo investito per collaborare con chi ha il compito di definire le “regole che dovremo applicare” sia un valore per tutta l’Associazione, consolidandone il ruolo e la sua funzione di rappresentanza.

L’applicazione della ISO/IEC 17020:2012 per l’effettuazione delle verifiche periodiche

Mercoledì  27  Settembre a Milano, ALPI organizza il corso “L’applicazione della ISO/IEC 17020 per l’effettuazione delle verifiche periodiche”, destinato al personale tecnico ed alle funzioni organizzative dei Soggetti Abilitati e degli Organismi di Ispezione autorizzati all’effettuazione delle verifiche periodiche, per i quali la conformità alla ISO/IEC 17020 è un requisito da soddisfare.

Il corso ha l’obiettivo di supportare gli Organismi di Ispezione nell’adozione del sistema di gestione conforme alla ISO/IEC 17020:2012, permettendo anche di riconoscere l’applicazione del Sistema 17020 nell’operatività quotidiana e/o di individuare i passi eventualmente necessari per migliorarlo; ciò potrà permettere anche di giungere all’accreditamento, a partire dal proprio stato di organizzazione sia essa piccola o strutturata.

I docenti del corso Gianluca Qualano e Andrea Franco, che conoscono direttamente la realtà degli Organismi di Ispezione (anche in ambito regolamentato) e il percorso dell’accreditamento, nonché rappresentanti di ACCREDIA sui tavoli internazionali EA/ILAC in materia di accreditamento, con la loro vasta esperienza favoriranno un continuo scambio di opinioni con i partecipanti.

Con un approccio molto interattivo verranno esaminati i requisiti e le caratteristiche della ISO/IEC 17020, declinandola in un linguaggio aziendale e mettendo in evidenza le  principali criticità e le ricadute operative nel mondo delle verifiche periodiche per ambiti regolamentati (es. verifiche ai sensi del DPR 462/01, verifiche delle attrezzature di lavoro ai sensi dell’art.71, verifiche periodiche di ascensori ai sensi del DPR 162/99).

In allegato sono disponibili tutte le informazioni sul programma e sulle modalità di partecipazione al corso che si svolgerà c/o Doria Grand Hotel – V.le Andrea Doria, 22 – 20124 Milano.

Corso_Milano_27-09-2017

Il ruolo di ALPI nell’ avvicinamento del mondo forense al settore TIC

ALPI continua a sostenere il mondo forense nel suo progressivo avvicinamento al settore TIC (Testing, Inspection and Certification). ALPI infatti considera strategica la possibilità di trasferire le peculiarità del settore TIC al mondo forense affinché sia pronto a gestire gli eventuali aspetti giuridici che possono coinvolgere le Organizzazioni che operano nel settore dell’attestazione di conformità.

Sempre più spesso, gli Operatori del settore TIC hanno bisogno di chiarire il contesto delle loro responsabilità nelle controversie legali e, allo stesso tempo, devono conoscere le insidie ​​del codice penale nel campo della valutazione della conformità. Per rispondere a questa esigenza, l’Ing. Rodolfo Trippodo – Past-president ALPI – parteciperà come relatore all’incontro “Responsabilità Penale da Prodotto” organizzato dall’Avv. Gabriele Bordoni e ospitato dalla Fondazione Forense Bolognese, che si svolgerà Martedì 11 Luglio 2017 a Bologna.

Oltre ad illustrare il quadro normativo ed organizzativo che regolamenta il settore TIC, questo incontro ha l’obiettivo di chiarire come avviene il processo di ispezione e di valutazione della conformità sia nel caso della certificazione di prodotto che nelle prove di laboratorio. Pertanto, in un consesso di alta professionalità composto da avvocati di diritto penale, saranno illustrate alcune situazioni tipiche di rischio e di contenzioso con particolare riguardo agli obblighi ed alle responsabilità di tutti gli attori coinvolti nel processo di attestazione della conformità, come ad esempio gli Organismi Notificati, i Laboratori di Prova e gli operatori economici (fabbricanti, rappresentanti, importatori, distributori).

Consapevole che il settore dell’attestazione di conformità è ancora un mondo nuovo per i giuristi e per gli esperti di diritto, ALPI seguirà da vicino l’evolversi della materia e continuerà a fornire il proprio contribuito alla conoscenza e valorizzazione degli Operatori TIC per aiutarli a tenere in dovuta considerazione i rischi che si corrono nello svolgimento delle attività di Testing, Inspection and Certification.

Per maggiori informazioni sugli interventi previsti e sulle modalità di partecipazione, in allegato è disponibile il programma dell’incontro oppure scrivere a info@alpiassociazione.it.

Programma 11.07.2017

International Conference – RISK ASSESSMENT OF LABORATORY ACTIVITIES: WORKING SAFELY IN THE LABORATORY

Mercoledì 3 Maggio 2017 ALPI organizza la Conferenza Internazionale “Risk assessment of laboratory activities: working safely in the laboratory” che avrà inizio alle ore 16.00 presso I Portici Hotel – Salone delle Feste – Via Indipendenza, 69 – 40121 Bologna.

L’evento di carattere internazionale è aperto a tutti gli interessati ed ha l’obiettivo di fornire nuovi elementi di riflessione per il miglioramento della sicurezza all’interno dei laboratori di prova e taratura. Si tratta infatti di una problematica molto critica e non sempre di facile soluzione, che coinvolge tanto il personale quanto i visitatori, clienti e ispettori che, per ragioni professionali, hanno occasione di frequentare i laboratori.

Dopo i saluti introduttivi del Presidente ALPI Roberto Cusolito e del Presidente EUROLAB Àlvaro Ribeiro, parteciperanno in qualità di relatori la Dott.ssa Raffaella Raffaelli – Risk Analysis Specialist and Qualified Expert for the tasks of radiation protection workers and population; la Dott.ssa Lucilla Strada e la Dott.ssa Manuela Garavani – University of Pavia; il Dott. Giacomo Zambelli – Head of the laboratory of Physics and Radiochemistry of Protex Italy SpA, il Dott. Mattia Taroni – Physicist freelancer Protex Italy SpA, la Dott.ssa Angela Rivieccio – Laboratory Technical Manager of Watson Gray Italia. È inoltre previsto un ampio spazio per le domande dei partecipanti al termine dell’evento.

In allegato è disponibile il programma dell’evento con tutte le informazioni sugli interventi dei relatori e la scheda di iscrizione. Tutti i partecipanti avranno la possibilità di usufruire del sistema di traduzione simultanea italiano-inglese, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

N.B. Nelle giornate di Mercoledì 3 e Giovedì 4 Maggio 2017, si festeggia il 30° anniversario della fondazione di ALPI e l’associazione ospiterà l’Assemblea Generale di EUROLAB aisbl – Federazione europea delle associazioni dei laboratori di prova e taratura che riunisce i rappresentanti di 24 nazioni. In questa occasione si riuniranno anche il Comitato Tecnico per la Qualità (TCQA – Technical Committee for Quality Assurance in Testing and Calibration) e il Consiglio Direttivo (BoA – Board of Administrator) di EUROLAB aisbl per discutere gli argomenti di maggior interesse per il settore del Testing & Calibration europeo, un settore di fondamentale importanza anche nell’ambito dei servizi di Certificazione e Ispezione di parte terza offerti dagli operatori del comparto TIC (Testing, Inspection & Certification).

Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi a: Ing. Claudio Raponi – Direttore ALPI – Tel: 051 4198445 – Fax: 051 4198450 – E-mail: claudio.raponi@alpiassociazione.it

pdf1-2Programma e Scheda di Iscrizione – Conferenza Internazionale 03.05.2017

Le nuove sessioni formative ALPI in programma per il 2017

Anche nel 2017 continua l’impegno di ALPI per sostenere la crescita culturale ed il miglioramento operativo delle Organizzazioni che operano nel settore dell’attestazione di conformità.

L’offerta formativa di ALPI Associazione viene costantemente aggiornata con nuove sessioni formative progettate per rispondere in modo puntuale alle esigenze evidenziate dagli Associati ALPI ed alle istanze pervenute da coloro che hanno partecipato ai nostri eventi. Per il prossimo anno sono già in programma convegni, seminari, tavole rotonde e corsi di formazione dedicati alla comprensione delle norme di settore, al mondo dell’accreditamento, all’implementazione dei sistemi di gestione, alla sicurezza nei laboratori, alle verifiche sugli impianti elettrici e sulle attrezzature di lavoro, alla metrologia ed al miglioramento del business aziendale.

Docenti esperti e qualificati, spesso selezionati tra gli Ispettori di Accredia, conferiscono agli eventi organizzati da ALPI un elevato valore culturale e formativo, in grado di convogliare l’interesse di tutti coloro che operano nel mondo dei Laboratori di Prova e Taratura e degli Organismi di Certificazione e Ispezione. Il valore della formazione organizzata da ALPI è supportato anche dalla disponibilità immediata degli atti e dall’ attestazione di partecipazione spesso apprezzata da ACCREDIA e dai Ministeri competenti, che valutano l’esperienza e la qualifica del personale operativo di Organismi e Laboratori.

A breve sarà online il nuovo calendario corsi 2017 che si arricchisce sempre di più grazie ai vostri contributi e saranno aperte le iscrizioni al prossimo corso di formazione “La norma ISO/IEC 17065:2012 per l’accreditamento degli Organismi di Certificazione di prodotti, processi e sevizi”, in programma Mercoledì 22 Febbraio a Bologna, dedicato ai responsabili e funzionari degli Organismi di Certificazione coinvolti nelle attività di prova e valutazione del sistema qualità del fabbricante o interessati alla normativa per la certificazione di prodotti, processi e servizi.

Continuate a seguirci sul nostro sito e sui social network ed a segnalarci le vs. esigenze formative scrivendo a info@alpiassociazione.it.

Save the date – Assemblea Generale EUROLAB aisbl

Mercoledì 3 e Giovedì 4 Maggio 2017 a Bologna, in concomitanza con il 30° anniversario della fondazione di ALPI, la nostra associazione ospiterà l’Assemblea Generale di Eurolab aisbl – federazione europea delle associazioni dei laboratori di prova e taratura che riunisce i rappresentanti di 24 nazioni.

In occasione dell’Assemblea Generale si riuniranno anche il Comitato Tecnico per la Qualità (TCQA – Technical Committee for Quality Assurance in Testing and Calibration) e il Consiglio Direttivo (BoA – Board of Administrator). A questi incontri, coordinati dal Segretariato Generale EUROLAB-CEOC di Bruxelles, ALPI partecipa attivamente con il Dott. Paolo Moscatti quale membro del Consiglio Direttivo (BoA) e con l’Ing. Luca Boniardi rappresentante ALPI nel TCQA. Si tratta di un’occasione veramente speciale nel corso della quale vengono trattati gli argomenti di maggior interesse per il settore del Testing & Calibration europeo, un settore di fondamentale importanza anche nell’ambito dei servizi di Certificazione e Ispezione di parte terza offerti dagli operatori del comparto TIC (Testing, Inspection & Certification).

SAVE THE DATE! – Nell’ambito dell’Assemblea Generale di Eurolab aisbl, Mercoledì 3 Maggio 2017 ALPI organizza il Seminario tecnico “Risk assessment of laboratory activities: working safely in the laboratory” che avrà inizio alle ore 16.00 presso I Portici Hotel (Via Indipendenza, 69 – 40121 Bologna).

Un evento di carattere internazionale aperto a tutti gli interessati che ha l’obiettivo di fornire nuovi elementi di riflessione per il miglioramento della sicurezza all’interno dei laboratori di prova e taratura. Si tratta infatti di una problematica molto critica e non sempre di facile soluzione, che coinvolge tanto il personale quanto i visitatori, clienti e ispettori che, per ragioni professionali, hanno occasione di frequentare i laboratori.

Il programma dell’evento, gli interventi dei relatori e le modalità di partecipazione saranno prontamente comunicate sul sito e sui social network di ALPI Associazione. Per maggiori informazioni è possibile fare riferimento all’Ing. Claudio Raponi – Direttore ALPI, scrivendo a claudio.raponi@alpiassociazione.it.

pdf1Seminario Internazionale e Assemblea Generale EUROLAB aisbl

Eventi

Nessun risultato

Spiacente, nessun articolo corrisponde ai tuoi criteri