Articoli

Il ruolo di ALPI nell’ avvicinamento del mondo forense al settore TIC

ALPI continua a sostenere il mondo forense nel suo progressivo avvicinamento al settore TIC (Testing, Inspection and Certification). ALPI infatti considera strategica la possibilità di trasferire le peculiarità del settore TIC al mondo forense affinché sia pronto a gestire gli eventuali aspetti giuridici che possono coinvolgere le Organizzazioni che operano nel settore dell’attestazione di conformità.

Sempre più spesso, gli Operatori del settore TIC hanno bisogno di chiarire il contesto delle loro responsabilità nelle controversie legali e, allo stesso tempo, devono conoscere le insidie ​​del codice penale nel campo della valutazione della conformità. Per rispondere a questa esigenza, l’Ing. Rodolfo Trippodo – Past-president ALPI – parteciperà come relatore all’incontro “Responsabilità Penale da Prodotto” organizzato dall’Avv. Gabriele Bordoni e ospitato dalla Fondazione Forense Bolognese, che si svolgerà Martedì 11 Luglio 2017 a Bologna.

Oltre ad illustrare il quadro normativo ed organizzativo che regolamenta il settore TIC, questo incontro ha l’obiettivo di chiarire come avviene il processo di ispezione e di valutazione della conformità sia nel caso della certificazione di prodotto che nelle prove di laboratorio. Pertanto, in un consesso di alta professionalità composto da avvocati di diritto penale, saranno illustrate alcune situazioni tipiche di rischio e di contenzioso con particolare riguardo agli obblighi ed alle responsabilità di tutti gli attori coinvolti nel processo di attestazione della conformità, come ad esempio gli Organismi Notificati, i Laboratori di Prova e gli operatori economici (fabbricanti, rappresentanti, importatori, distributori).

Consapevole che il settore dell’attestazione di conformità è ancora un mondo nuovo per i giuristi e per gli esperti di diritto, ALPI seguirà da vicino l’evolversi della materia e continuerà a fornire il proprio contribuito alla conoscenza e valorizzazione degli Operatori TIC per aiutarli a tenere in dovuta considerazione i rischi che si corrono nello svolgimento delle attività di Testing, Inspection and Certification.

Per maggiori informazioni sugli interventi previsti e sulle modalità di partecipazione, in allegato è disponibile il programma dell’incontro oppure scrivere a info@alpiassociazione.it.

Programma 11.07.2017

Gli aspetti legali che possono coinvolgere gli Operatori TIC

L’Ing. Rodolfo Trippodo Past-president ALPI e l’Ing. Claudio Raponi Direttore di ALPI, in qualità di autorevoli rappresentanti del settore TIC, hanno preso parte all’incontro “Quando la forma diventa sostanza nel processo penale: certificazioni e accreditamenti a confronto con il diritto vivente”, organizzato dalla Fondazione Forense Bolognese con la partecipazione di autorevoli avvocati di diritto penale.

ALPI considera strategica la possibilità di trasferire le peculiarità del settore TIC al mondo forense, affinché sia preparato e formato sugli aspetti legali che possono coinvolgere le Organizzazioni che operano nel settore dell’attestazione di conformità ed evitare che tali Organizzazioni siano coinvolte in procedure ed azioni legali per mancanza di conoscenza o disinformazione circa il contesto delle responsabilità.

Per dare evidenza di quanto emerso durante l’evento di cui sopra e del progressivo avvicinamento del settore TIC e del mondo forense, abbiamo il piacere di condividere un breve articolo, insieme al programma dell’evento, che può essere utile a tutti gli Operatori TIC al fine di tenere in dovuta considerazione i rischi che si corrono nello svolgimento delle attività di Testing, Inspection and Certification.

Augurandovi buona lettura, vi ricordiamo che tutti i materiali relativi all’incontro sono disponibili al seguente link:
http://www.alpiassociazione.it/2016/08/04/contributo-alpi-crescita-culturale-mondo-forense/

articolo-convegno-14-07-2016

programma-convegno-14-07-2016

Il settore TIC e il mondo forense si incontrano

Il settore dell’attestazione di conformità, comunemente definito TIC – Testing, Inspection and Certification, è un mondo nuovo per i giuristi e per gli esperti di diritto che va analizzato e compreso da diversi punti di vista. Ad esempio è necessario chiarire il rapporto tra normazione cogente e normazione tecnica, il ruolo di Accredia, nonché l’impatto della normativa anticorruzione italiana ed internazionale sul settore della certificazione di conformità.

Sempre più spesso gli Operatori del settore TIC hanno la necessità di far conoscere il contesto delle proprie responsabilità nell’eventuale fase di contenzioso giudiziale o commerciale e di far luce sulle ricadute, i limiti e le insidie del codice penale nel settore dell’accreditamento e della certificazione.

Per rispondere a questa esigenza e fare chiarezza sugli aspetti legali che possono coinvolgere gli Operatori del settore TIC, ALPI Associazione in qualità di autorevole rappresentante di tutte le Organizzazioni che operano nel settore dell’attestazione di conformità ha preso parte all’incontro dal titolo “Quando la forma diventa sostanza nel processo penale: certificazioni e accreditamenti a confronto con il diritto vivente”, organizzato Giovedì 14 Luglio 2016 dalla Fondazione Forense Bolognese, con la partecipazione di:

  • Avv. Simone Zambelli – Avvocato in Bologna
  • Ing. Rodolfo Trippodo – Past-President di ALPI Associazione Laboratori di Prova ed Organismi di Certificazione ed Ispezione
  • Ing. Claudio Raponi – Direttore di ALPI Associazione Laboratori di Prova ed Organismi di Certificazione ed Ispezione
  • Avv. Gabriele Bordoni – Avvocato in Bologna
  • Avv. Emanuele Montemarano – Avvocato in Roma, Legale di Accredia

Gli interventi dell’Ing. Rodolfo Trippodo e dell’Ing. Claudio Raponi hanno contribuito alla conoscenza ed alla valorizzazione delle Organizzazioni che operano nel settore dell’attestazione della conformità, in un consesso di alta professionalità composto da avvocati di diritto penale.

Oltre ad aver illustrato il quadro generale del settore TIC, mettendo in evidenza le tipologie di operatori e gli standard che regolamentano il settore, i rappresentanti ALPI hanno chiarito come avviene il processo della verifica ispettiva e di valutazione della conformità sia nel caso della certificazione di prodotto che nelle prove di laboratorio.

Per maggiori informazioni sugli argomenti trattati e sul contributo offerto da ALPI per la crescita culturale del mondo forense, in allegato sono disponibili i materiali relativi all’incontro.

1 – Presentazione Ing. Rodolfo Trippodo

2 – Presentazione Ing. Claudio Raponi

3 – Presentazione Avv. Emanuele Montemarano

4 – Articolo Avv. Emanuele Montemarano

Locandina 14.07.2016

La valutazione della conformità in Europa (FAQ)

In questo articolo sono disponibili le risposte alle domande più comuni (FAQ) in materia di Valutazione della Conformità in Europa. Un modo immediato per avere subito un chiarimento sui principali obiettivi e vantaggi offerti dagli Operatori del settore TIC – Testing, Inspection and Certification, inteso come l’insieme delle attività di certificazione e ispezione, delle prove di laboratorio e taratura, solitamente svolte in regime di accreditamento e/o su autorizzazione dei Ministeri competenti.

La valutazione della conformità è l’attività svolta per dimostrare che un prodotto / processo / servizio, o una persona, o un sistema, è conforme o soddisfa i requisiti specificati. I metodi per dimostrare la conformità includono Test, Ispezioni e Certificazioni. Per certificare è necessario essere un ente terzo indipendente accreditato per il settore richiesto da Accredia, l’Ente unico di accreditamento italiano.

Ma cosa sono gli organismi di valutazione della conformità? Cos’è l’accreditamento? Quali norme costituiscono la base per l’accreditamento degli organismi di valutazione della conformità? Cosa sono gli Organismi Notificati? Cos’è una “dichiarazione di conformità CE”? Qual è la differenza tra marcatura CE e altre marcature? Perché i produttori dovrebbero scegliere organismi di terza parte per la valutazione della conformità?

In allegato è disponibile un breve documento elaborato da ALPI Associazione che risponde a queste ed a molte altre domande provenienti dal mondo degli enti accreditati. Se non trovi la risposta che cerchi, o se hai altre domande, non esitare a contattarci scrivendo a info@alpiassociazione.it, ti daremo tutte le risposte di cui hai bisogno.

La valutazione della conformità in Europa – FAQ

Testing-Inspection-Certification: La situazione in Italia

Lo scorso 6 maggio a Bologna, si è svolto il Convegno “TESTING – INSPECTION – CERTIFICATION (TIC) La situazione in Italia – Report 2015”, dedicato ad un tema di sempre maggiore interesse per tutte le Organizzazioni che operano nel settore dell’attestazione di conformità: l’andamento economico delle attività di Testing, Inspection, Certification in Italia.

Durante il Convegno è stata presentata la situazione economica del settore TIC, sulla base dei dati raccolti da CRIBIS D&B (Gruppo CRIF) su progetto ALPI. Molti gli argomenti trattati che hanno riscontrato grandissimo interesse tra i partecipanti, sia per il valore dei contenuti sia per il contributo degli esperti relatori che hanno potuto confrontarsi con una platea differenziata composta dai Presidenti, Responsabili, Direttori e Tecnici degli Organismi di Certificazione, degli Organismi Notificati e dei Laboratori Metrologi e di Prova.

In allegato proponiamo un breve articolo sulle tematiche discusse nell’ambito del Convegno, redatto dal Dr. Paolo Moscatti, Presidente della Sezione Tecnica Laboratori di Prova e Taratura di ALPI Associazione. Per i partecipanti vi sono state certamente molte conferme ma anche delle sorprese, nonché la certezza che per avere indicazioni più precise vi è ancora del lavoro da fare. Serve un percorso di avvicinamento per piccoli passi per giungere ad una fotografia che metta meglio a fuoco il contributo delle diverse componenti che generano il valore globale delle attività di Testing, Inspection, Certification in Italia.

Questa iniziativa è stata una prima importante opportunità per portare a conoscenza delle parti maggiormente coinvolte dai processi TIC i risultati dello studio ALPI, al fine di allargare il confronto e il dibattito sui temi correlati che hanno impatto sulla economia dei settori a cui il TIC si rivolge.

Il Watch Report ALPI nel suo insieme e/o elaborazioni personalizzate dei dati, potranno essere richieste ad ALPI scrivendo all’indirizzo e-mail info@alpiassociazione.it o collegandosi sul sito web dell’Associazione www.alpiassociazione.it.

Articolo Convegno TIC_PM